La tecnologia è diventata ormai una costante nella vita quotidiana di tutti noi. Essa, intesa come fonte di sviluppo e di progresso, sta determinando una profonda trasformazione anche nel rapporto tra individuo e mondo esterno. In tale contesto, la parte del leone la svolge sicuramente la telefonia. Telefoni e cellulari sono diffusi in maniera capillare ed ogni giorno sono migliaia le telefonate che riceviamo da operatori o agenzie specializzate (broker) che ci propongono offerte e promesse di risparmio. Succede, però, che non sempre le promesse vengono mantenute, oppure accade che servizi mai richiesti ci vengono addebitati, così come consumi mai effettuati ci vengono tariffati.

In tutti questi casi, l’utente che ritiene di aver subito un addebito non dovuto o un disservizio non risarcito, può rivolgersi al Co.re.com. istituito presso ogni regione, per ottenere in via conciliativa il riconoscimento dei propri diritti.

L’istanza di accesso alla procedura di conciliazione può essere scaricata dal sito dell’organismo regionale, oppure, ritirata presso il nostro studio dove, senza costi aggiuntivi, è possibile ottenere assistenza e patrocinio.

Condividi: