Come comportarsi in caso di esproprio forzato dei propri beni per interesse pubblico?

Subire un esproprio è un’esperienza impegnativa che coglie impreparata la maggior parte delle persone.

Molti credono che una tale evenienza sia improbabile eppure, come illustrato nell’articolo VALLE TELESINA: ESPROPRI IN VISTA PER IL RADDOPPIO DELLA TRATTA FERROVIARIA CANCELLO – BENEVENTO, molto presto il nostro territorio sarà interessato da una serie di espropri in danno di fabbricati e terreni.

In questi casi, ovvero quando si riceve la notifica del primo atto della procedura espropriativa, sono tanti i quesiti che tutti si pongono:

Che cosa succede? Quali sono le scadenze? I passi da intraprendere? Da chi farsi assistere?
Avvocato, Ingegnere, Geometra?…

Avvalersi di più professionisti operanti in diversi ambiti che dovrebbero essere complementari, individuare esperti di particolare e comprovata specializzazione in materia d’esproprio, coordinare diverse figure professionali potrebbe essere dispersivo, oltre che oneroso.

L’obiettivo del nostro lavoro è appunto questo: dare una tutela incisiva, specifica, personalizzata ai soggetti privati e alle imprese in qualunque fase della procedura.

Grazie all’esperienza ultra ventennale maturata nell’ambito del contenzioso espropriativo e alla collaborazione con tecnici e periti di assoluto valore, lo studio legale D’Amico e Di Scala è in grado di assicurare ai propri clienti una efficace assistenza, occupandosi direttamente di:

  • Pareri, sopralluoghi, accertamenti
  • Assistenza tecnica, legale e fiscale
  • Verifica documentale della regolarità dell’iter procedurale
  • Rappresentanza e difesa dei clienti presso le Autorità e gli Enti competenti
  • Assistenza per la stipula di accordi bonari di compravendita e cessione volontaria
  • Quantificazione giusta indennità di esproprio, di occupazione e di asservimento
  • Ricorso avverso fissazioni di indennità lesive dei diritti economici
  • Ricorso all’art. 21 (terna arbitrale)
  • Ricorso all’Autorità Giudiziaria Ordinaria e Amministrativa

Lo studio legale D’Amico e Di Scala lavora in stretta sinergia con professionisti convenzionati che operano nei contesti agricolo, urbanistico, commerciale e industriale ed ha iniziato già da diversi mesi uno studio dell’intero tracciato relativo al raddoppio della tratta ferroviaria NAPOLI-BARI, analizzando con tecnici ed esperti agronomi l’impatto che i lavori avranno sul territorio. 

Per informazioni e chiarimenti in merito non esitate a contattarci al n. 0824 970849 o all’indirizzo mail info@dedavvocati.com

Condividi: